Autocostruzione: per un’autonomia dell’abitare

04/09/2018 admin 0
John F. C. Turner (1927) è un architetto inglese famoso per il suo impegno nello studio e nella pratica dell'autocostruzione. Influenzato sin da giovane da Geddes e dall'anarchismo, ha sviluppato una visione dell'architettura e dell'urbanistica che tenga in considerazione il rapporto dello spazio con chi lo abita.

Tutte le città sono possedute

16/02/2018 admin 0
Tutte le metropoli sono intrinsecamente legate al diavolo. Le città nascono per contrastare il terrore della natura selvaggia, il pericolo del non abitato, e nel loro centro hanno un axis mundi che protegge dal male. Ma invariabilmente tradiscono questo loro compito, e nel loro seno proliferano forze ancora più perverse di quelle che si proponevano di combattere.

Ancora sulla Vila Olímpica di Barcellona

15/09/2016 admin 0
La Vila Olímpica è considerata la più importante operazione urbanistica realizzata a Barcellona nel XX secolo. Per realizzare la sua costruzione si demolirono edifici obsoleti e si cacciarono i loro abitanti, come nelle riforme igieniste del XIX secolo. Ma le memorie esiliate hanno sopravvissuto all'urbicidio, e recuperano la loro esistenza ogni volta che gli sfrattati tornano sui luoghi recuperati.

Repensar Bonpastor: finalmente il libro!

25/04/2016 admin 0
È uscito "Repensar Bonpastor: Tejiendo historias de Barcelona desde el umbral de las casas baratas", il libro collettivo che è il prodotto e la memoria del Concorso d'idee per il quartiere di Bon Pastor, sul quale lavoriamo da molti anni.

Foto di gruppo a Montjuic

09/03/2016 admin 0
Pierpaolo Pasolini, Juan Goytisolo e Salvador Clotas davanti alle baracche di Can Tunis di Barcellona, demolite nel 2004. Una foto del 1968, da un post sul blog di Oriol Nel·lo su "lingua, cultura popolare e soggetto rivoluzionario" (in catalano).

L’urbanismo discreto della borghesia

05/10/2015 admin 0
Scrive José Mansilla che portando l'attenzione sull'emersione, la crescita e lo sviluppo delle classi medie possiamo capire come le cosiddette idee urbanistiche "progressiste" siano degenerate in privatizzazioni e speculazione immobiliare. Questo fenomeno è destinato a durare, o saremo così fortunati da assistere a qualche cambiamento?

Antropologia orizzontale sui margini di Barcellona

31/03/2015 admin 0
"La ciudad horizontal", libro di Stefano Portelli (Bellaterra, 2015), sulle casas baratas di Bon Pastor, un quartiere in cui fare ricerca è impossibile senza mettersi in gioco, senza rompere le barriere tra ricercatori e ricercati, senza svelare i veri obiettivi che muovono allo studio. Che in questo caso sono chiari: influire sulla pianificazione urbana, fermare la demolizione delle casas baratas, rivendicare che le decisioni sulle trasformazioni dei territori appartengano ai loro abitanti.

Resistere è vincere: 10 anni nel Forat

23/06/2014 admin 0
Sono passati dieci anni da quella notte memorabile quando, dopo molti mesi in cui sopportavamo la sfacciataggine dei signorotti del comune, l'assedio continuo della polizia e la prepotenza degli imprenditori immobiliari, finalmente gli abbiamo restituito il colpo. Quando varie centinaia di abitanti e gente solidale sono riusciti a demolire il muro con cui il sindaco Joan Clos aveva ordinato di imprigionare il Forat de la Vergonya, abbiamo capito che la rivolta non è altro che l'ultimo atto di razionalità possibile di fronte a un ordine governativo basato sul saccheggio di quello che è comune.

La Rumba di Barcellona (l'”effetto Can Vies”)

26/05/2014 admin 0
Richiesto dall'autorità di trasporto metropolitano TMB, l'intervento della polizia autonomica catalana ha portato allo sgombero dello storico Centro Sociale Can Vies. Ma l'ondata di rivolte popolari suscitate da quest'intervento ha superato ogni previsione, sfociando in un tentativo di ricostruzione colletiva del centro sociale.
No Picture

Ancora sul centro di Barcellona: Melodia del Raval, di M. Vázquez Montalbán

09/01/2011 admin 0
"Qui siamo nati tutti in quartieri che vi avanzavano, circondati di cose che vi avanzavano, aspettando di crescere, invecchiare, o meglio, di decostruirci, per poter meglio ricevere i vostri sociologi, i vostri psicologi sociali, il sostituto sindaco, l'assessore peggio vestito, i figli dei quartieri ricchi che vengono a darci l'esempio di come con talento e fatica possiamo riuscire a uscire dai quartieri che vi avanzano; cioè, ci date la scienza sociale che vi avanza, la psicologia che vi avanza, il sindaco che vi avanza, lo sguardo di solidarietà che vi avanza e la paura che vi avanza, perché a volte pensate che sareste potuti essere voi gli avanzi e per questo scendete qui a vederci interpretare il ruolo delle classi sussidiate, ormai inutili anche per la produzione perché la robotica ci ha sostituito e perché la nostra condizione di quartieri avanzati non può competere con gli avanzi di altre latitudini ancora più impoverite.

“El Bon Pastón”

15/08/2010 admin 0
Questo corto documentario è stato realizzato nel 2004 da Núria Sánchez Armengol e Luciano Literas, a partire da una serie di registrazioni nel quartiere di Bon Pastor, a Barcellona. Le popolari casas baratas, 784 case per operai costruite nel 1929, stavano per entrare nel vivo del polemico "Plan de Remodelación" che era stato approvato nel 2003 e che prevede la demolizione di tutto il quartiere.

Des del ressentiment (Poblenou, 2006)

14/08/2010 admin 0

Piccolo documentario che abbiamo fatto nel 2006 sul complesso fabbrile di Can Ricart (Barcellona), colpito dagli effetti dell’enorme progetto urbanistico “22@”. Le fabbriche, laboratori e studi che usavano l’antica struttura di fine 800 sono state obbligate a spostarsi, così come la maggior parte degli abitanti delle case intorno. Ora, su parte di quest’area sorge il nuovo (e vuoto) “Parc Central” di Jean Nouvel. …