Barcellona, bordi irregolari

Dal portfolio "Barcelona bordes irregulares" di Rosario Kuri (2012).

Una serie disordenata di testi, immagini, pagine web, libri, reportage, sulle diverse barcellone che ci sono tra il mare e la montagna, tra il Besòs e il Llobregat.  Barcelona bordes irregulares [foto][testo] è un reportage di Rosario Kuri (2012) che propone un percorso aleatorio tra le periferie, rompendo l’ordine della cartolina ed esprimendo la diversità di  paesaggi e persone che conformano la città. La Rabassada o l’utopia de l’oci burgués [pagina web] è un libro pubblicato da Turiscòpia (2012) sul casinò che c’era a inizio 900 sulla montagna del Tibidabo. Projecte Icària [web][album] è un blog su Poblenou e il suo patrimonio industriale, con una gran quantità di foto di Marta Domínguez Sensada delle zone demolite negli anni 90. Los intelectuales contra el Raval [post nel blog] è un testo brillante di Rodulfo Rufián Roto sulla violenza simbolica dei mass media in occasione dell’apertura della filmoteca del Raval. Los jóvenes del barrio un video del 1982 sul quartiere di Canyelles (Roquetas), da guardare su Youtube. Per finire, un articolo del New Left Review disponibile online, “El modelo español” di Isidro López & Emmanuel Rodríguez [in inglese][in spagnolo], e un testo fondamentale sulla costruzione del mito negativo sul barrio Chino: Chris Ealham (2005) “An imagined geography. Ideology, urban space and protest in the creation of Barcelona’s ‘Chinatown'”, IRSH vol.50, seguito del famoso “Geography of Evil” di Gary MCDONOGH (1987).

Questo post è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Catalano