Una mappa interattiva di palazzi comprati da fondi speculativi

Il periodico La Directa, in collaborazione con l’Observatori DESC, l’Assemblea de Barris per un Turisme Sostenible, il Col·lectiu Desllogades e il Sindicat de Barri del Poblesec, ha elaborato una mappa collaborativa in cui si segnalano edifici di Barcellona che di recente sono stati acquistati da fondi speculativi. Molti di questi sono stati comprati con i vermi, cioè, come si dice nel gergo della speculazione edilizia, con gli inquilini dentro. Sicuramente l’obbiettivo è quello di iniziare un processo di espulsione forzata, ristrutturazione dell’immobile, e aumento di valore della proprietà a scapito degli abitanti e del quartiere.

 

Questo post è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Catalano