Nuovo corso online di antropologia del conflitto urbano

Già da diversi anni l’associazione Formación Antiarq organizza corsi online di antropologia e architettura a cui partecipano alcuni membri di tre gruppi di lavoro dell’Università di Barcellona (UB): l’Observatori d’Antropologia del Conflicte Urbà (OACU), il Grup de Recerca sobre Antropologia del Conflicte Urbà (GRACU), e il Grup de Recerca sobre Exclusió i Conflicte Social (GRECS). (Quest’ultimo appare addirittura sulla mappa della metropolitana di Barcellona! vedere qui).

Il nuovo corso, Chiavi analitiche del conflitto urbano nella città neoliberale si terrà come sempre in forma virtuale nel mese di Luglio 2019, e affronterà le contraddizioni tra la direzione neoliberale della maggior parte delle trasformazioni urbane, e gli usi della città che ad esse si oppongono o resistono: la relazione conflittuale tra la città concepita dal potere e la città vissuta dalle persone, come si legge nell’introduzione del corso.

Ma questa relazione non è considerata come un problema in sé. Al contrario, le antropologhe e antropologi che condivideranno le loro esperienze etnografiche e le loro elaborazioni teoriche durante il corso, mostreranno come il cuore della riproduzione sociale, il motore del cambiamento politico, l’ondata di acqua fresca nello stagno neoliberale, sia proprio questo elemento: il  conflitto urbano.

Ecco il programa definitivo del corso! Le sessioni saranno:

  • 3 luglio: Muna Makhlouff, “Le forme ‘mega’ del neoliberismo urbano: eventi, progetti e costruzioni”
  • 5 luglio: Martin Lundsteen, “Culturalizzazione dei conflitti sociali”
  • 8 luglio: Stefano Portelli, “Un abitare più forte della metropoli: negoziare i conflitti in uno spazio comune”
  • 10 luglio: Joan Uribe, “Seguritizzazione e controllo dello spazio pubblico”
  • 12 luglio: Caterina Borelli, “Turistizzazione dello spazio urbano”
  • 15 luglio: Juliana Marcús, “Processi di gentrificazione in contesti di mercantilizzazione urbana”
  • 17 luglio: Mauricio Chemas, “Lavoro informale e conflitto urbano: la produzione di uno spazio di sussistenza”
  • 19 luglio: Gabriel Navas, dibattito finale “La produzione di una città deconflittivizzata”


Questo post è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Catalano